Vincitore Agosto/Settembre 2012

di 24 ottobre 2012

Bene, le ferie estive sono ormai un ricordo e con loro un altro 60 Day Challenge si è concluso.

A vincerlo è stato un Premium non nuovo a questa competizione visto che ha già vinto l’edizione Aprile/Maggio 2012: sto parlando di Marco Facinoli che ha fatto registrare un +7,67%.

Ci siamo risentiti molto volentieri e gli ho posto alcune domande diverse dal solito, proprio per cercare di capire meglio come opera visto che è la prima volta che qualcuno vince il Challenge per due volte.

1- Ciao Marco. Mi complimento subito con te per essere riuscito a vincere per la seconda volta il Challenge. A mio avviso è un ottimo risultato, segno che non è stata solo questione di fortuna la prima vittoria, ma di un insieme di fattori che fanno la differenza tra un trader profittevole e uno no. Cosa ne pensi a riguardo?
Grazie dei complimenti …., Si ho saputo attenermi alla disciplina della tecnica è ho avuto un buon risultato ,  anche se molte persone non la ritengono di primaria importanza, la disciplina è essenziale, anzi la regola numero uno per essere un trader profittevole

2- Confrontando le due curve dell’equity dei tuoi 2 campionati, noto che hai avuto qualche difficoltà ad ingranare nel mese di Agosto, per poi “prendere il volo” a metà Settembre. Era il mese difficile o eri tu un po’ distratto?
Devo dire che nel mese di Aogosto sono partito male con due trade in loss, poi per qualche tempo non ho visto buone occasioni … sucessivamente, verso la fine del mese di Agosto ho notato la probabilità della formazione di buoni trend su molte valute, quindi sono entrato a mercato andando in profit, inoltre ho eseguito un’operazione in ‘contro trend’ andata a buon fine. 

3- Quando ci siamo sentiti per accordarci sulla intervista, mi hai detto di “essere stato fortunato” in un paio di trade: vuoi parlarci di questi trade “fortunati” ma anche di quelli “sfortunati”?
Ti posso dire che sono stato anche ‘fortunato’ rischiando su eur/usd, visto che il trend era’giovane’, e un ottimo trade su gpb/usd, in entrambi i casi sono stato bravo nella gestione della 3° posizione, chiudendo con 725 pips di gain (eur/usd)  e   432 pips con (gbp/usd)
  Ho commesso qualche errore su un paio di trade, entrando troppo ‘stretto’, in questi due casi ho preso lo stoploss anche se sucessivamente sarebbero andati in profit.

4- Nella scorsa intervista ti abbiamo conosciuto meglio: cosa fai nella vita, come ti sei avvicinato al Forex, che strategia prediligi,… E’ cambiato qualcosa nel tuo modo di operare in questi mesi?
 Sicuramente mi sento più sicuro sul riconoscere le buone occasioni inoltre ho affinato la tecnica, ho imparato come gestire al meglio la terza posizione, insomma l’esperienza di qualche challenge stà dando i suoi frutti.

5- Sei già passato su un conto reale o sei ancora in demo?
Per il momento trado ancora in demo, penso di passare in real alla prossima formazione di buoni trend. 

6- Bene, prima di salutarti ringraziandoti ancora per la disponibilità, volevo chiederti un’ultima cosa: ti capita mai di parlare con parenti, amici, colleghi,… del Trading sul Forex? Come ne parli e qual’è la loro reazione?
Ho parlato del trading sul forex con qualche amico e parente, isomma ho messo la classica pulce nell’ orecchio …. la loro reazione è sul “chi va la?”, ma credo che ben presto amplieranno le loro conoscenze in merito. 

Conclusioni:

Marco è la riprova che partecipare al 60 Day Challenge serve a migliorarsi come trader: ha acquistato maggior sicurezza sulle Strategie che vengono spiegate a lezione; gestisce meglio le operazioni aperte; ma soprattutto, evita di entrare a mercato se questo non presenta occasioni favorevoli.

Mi ha fatto molto piacere sapere che anche lui, come me, parla del Forex ad amici, parenti e colleghi.
Personalmente considero fare trading sul Forex un buon metodo per imparare a gestire al meglio i propri risparmi; a patto di avere un’ottima istruzione a riguardo, senza la quale si rischia solo di fare danni.

L’importanza di un’adeguata istruzione, i risultati ottenuti dagli iscritti Premium e la possibilità di guadagnare con l’Affiliazione, mi convincono che qualche cosa di buono noi di Professione Forex la facciamo per chi ha come obbiettivo la propria libertà finanziaria.

 


Commenti