Trading Forex: operare sui rally orari

di 20 Febbraio 2020

In questo articolo voglio parlarvi di come sfruttare i rally orari per diversificare il vostro paniere operativo e portare a casa dei buoni risultati.

I rally orari, accelerazioni del prezzo caratterizzate da alta volatilità, spesso sono sintomo di forte decisione da parte degli investitori a comprare o vendere un determinato strumento finanziario e saperli valutare può portare ad interessanti ritorni.

Nel mercato del forex questi vengono a generarsi quando ci sono news di un certo rilievo come i tassi di interesse. I rally orari che si generano da queste news risultano essere più affidabili, ovviamente se rispettano determinati parametri.

Un rally orario, infatti, per essere preso in considerazione deve misurare almeno 50 pip e, condizione necessaria per essere valutato operativamente, deve essere attivato dal prezzo. Di seguito l’immagine rappresenta un rally orario generato dai tassi d’interesse relativi al dollaro neozelandese.

Data l’attivazione si può iniziare a pianificare l’entrata a mercato che avverrà in seguito al ritorno del prezzo in aree intermedie del pattern. Quando il prezzo genera banali segnali di entrata come una pin bar, una inside, una binaria, una engulfing (eccetera) si entra a mercato impostando lo stop a circa il 70% dello schema rally.

Come si può apprezzare dall’immagine il target è molto generoso arrivando a garantire anche target con rapporto RR (rischio rendimento) superiore a 1:4.

 

Spero di aver spiegato con semplicità una valida idea operativa, in caso contrario commentate.

 

Buon trading

Giacomo e il team di Pfx