Strategia di Trading Forex con le news

di 18 giugno 2015

Non fare gli errori che ti bruciano i soldi sul Conto.
Visita le nostre risorse gratuite prima che sia TROPPO TARDI!!!

Le notizie macroeconomiche possono rappresentare un ostacolo per la maggior parte dei traders, questo perché ci mettono in una condizione di rischio non gestito e possono portare, in alcuni casi, a perdite maggiori di quelle calcolate.
Durante l’emissione di questi dati si assiste ad una vera e propria esplosione di volatilità del prezzo delle valute interessate e purtroppo non è possibile (per noi comuni traders) sapere e preventivare in che direzione esso andrà.
La soluzione più ovvia per evitare di esporsi a situazioni di rischio non controllato è astenersi dall’operatività nell’immediatezza e durante l’emissione di queste news.

Quando il calendario economico riporta una settimana piena di impegni macroeconomici importanti non si opera?

Certo che sì! Per chi opera su time frame di lungo periodo (daily, weekly) e predilige quindi tecniche di lungo termine, il problema è sopperibile in virtù della porzione di tempo che si va a sfruttare, infatti si lavora con range di prezzo dell’ordine di centinaia di pips e questi movimenti isterici del prezzo possono essere ininfluenti.
Tuttavia per chi opera su time frame di medio-breve termine (dall’h4 in giù) la situazione è da semaforo rosso e star con le mani in mano non è di certo piacevole, soprattutto per gli amanti dell’adrenalina e del trading veloce.
A tal proposito è nata la tecnica N.I.Tr.O. (news impact trading opportunities) che permette di cogliere opportunità di trading sfruttando dei particolari schemi operativi generati dagli effetti di queste news sul prezzo.
Ben vengano allora settimane ricche di notizie ad alto impatto.
Andiamo a vedere i dettagli della tecnica nell’atto pratico:
-I tf operativi sono il 5 minuti e l’1 minuto.
-Si opera su coppie di valute con spread bassi.
-Vogliamo un’esplosione di volatilità dai 25 pips in su.
I pattern riconoscibili sono sostanzialmente tre:
-Rally long
-Rally short
-Break out
Essi possono generarsi nei dieci minuti successivi all’uscita dei dati macroeconomici e sono facilmente riconoscibili.
Una volta individuato e riconosciuto il pattern (trascorsi i dieci minuti), supponendo un caso di rally long (rally short), si piazza un ordine buy stop (sell stop) sul massimo (minimo) o si entra direttamente a mercato al superamento di esso.
Lo stop loss si imposta in base al valore dell’indicatore ATR (settato a 3 o 5 periodi) su tf 5 minuti moltiplicato per 1,5 o 2 e la size (volumi di contrattazione legati al rischio controllato 2%) calcolata in base all’ampiezza di esso.
Il rapporto rischio/rendimento stimato è 1:2.
La tecnica è ampiamente spiegata nelle sue sfumature all’interno del percorso premium 3.0.

Vi mostro una mia operazione sui tassi GBP, pattern rally short.

gbp

Valuta a che punto è la Tua conoscenza del FOREX
facendo il Test di valutazione gratuito.

Di seguito il risultato dell’operazione

gbpnzd nitro

Vi auguro un buon trading ed ai nostri iscritti al PREMIUM ricordo l’appuntamento con i consueti webinar online e rinnovo l’invito ad approfittare del nostro favoloso forum per qualsiasi chiarimento o dubbio.
Giacomo Cipriano

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Commenti