Spostamento Take Profit

di 25 aprile 2012

Salve signori, in questo appuntamento voglio farvi vedere un operazione che mi ha fatto soffrire a lungo, in quanto per un paio di giornate ha rimbalzato molto vicino al Take Profit, ma senza mai andare a target.

Il cross in questione è AUD/CAD su di un Time Frame Daily

Il grafico:

Analisi della trade

Come potete notare dal grafico, l’ operazione è ancora attiva ed è stata portata a Free Risk, in quanto ha già raggiunto il primo Take Profit.

Il prezzo inizialmente non è sceso come mi aspettavo, ma nei giorni a seguire è arrivato a sfiorare il mio primo Target, segnato sul grafico con la linea nera, per poi scappare via.

Dopo la seconda volta che il prezzo mi ha giocato questo scherzetto, formando di fatto un doppio minimo, e due pin rialziste, ho deciso di spostare il target qualche pip più in alto, in modo da evitare un ulteriore rimbalzo senza prendere profitto.

Come se mi stesse aspettando, il giorno seguente si è formata sul grafico una candela rossa che ha raggiunto il mio target primario.

In questo momento sono molto vicino al mio secondo Take Profit, quindi sono fiducioso che ad ore arriverò a target, anche se in questo caso per pochi pips non mi ha preso il Take.

Conclusioni

La Tecnica Long Term non ha una regola vera e propria su come gestire i Take Profit, in realtà la regola c’è e dice di posizionarli e di non spostare più il tutto, mentre questi cambiamenti in corsa, sono del tutto discrezionali, quindi gestiti diversamente per ogni traders, in base al proprio modo di operare.

In alcuni casi, a parer mio, è meglio rinunciare a qualche pips ma riuscire a mettere a Free Risk la nostra trade, in modo da poterla gestire con meno ansia e più tranquillità.

E’ vero il Take Profit sarebbe stato raggiunto ugualmente, quindi ho lasciato al mercato qualche pips, ma francamente la cosa non mi turba, perché ho liberato una parte della mia Equity per poterla reinvestire in un’altra operazione.

Per oggi è tutto, buon trading ed al prossimo articolo.