Servizio analisi del 25 gennaio 2015

di 25 gennaio 2014

Cambi e cross in trend

Le coppie di valute che sui grafici daily attualmente si trovano in una situazione di trend sono:

  • – EUR/USD ()
  • – EUR/GBP ()
  • – EUR/NZD ()
  • – EUR/JPY ()
  • – EUR/CHF()
  • – GBP/JPY ()
  • – GBP/USD ()
  • – GBP/NZD ()
  • – GBP/CAD ()
  • – GBP/AUD ()
  • – CHF/JPY ()
  • – USD/CAD ()
  • – CAD/JPY ()
  • – NZD/USD()
  • – AUD/USD ()
  • – NZD/CAD ()
  • – AUD/JPY ()
  • – XAU/USD ()
  • – OILUSD ()

Cambi e cross con occasioni imminenti

AUD/NZD H4 ()

Cosa sta succedendo:

Bello il trend di questo cross nel medio periodo. Il prezzo si è mosso con precisione chirurgica all’interno di un canale generando due cicli regolari di 35 candele. Lo swing della seconda onda ha rotto il livello 1.0580 e la fase di correzione ha portato a testare quest’ultimo come supporto. La chiusura delle contrattazioni ha portato alla formazione di un setup operativo ovvero una inside. Fatta questa breve introduzione evidenziamo i pregi ed i difetti del pattern creatosi.

Pregi:

– ritracciamento 61% +1
– trend di 70 candelstick +1
– livello sr a favore +1
– trendline guida (canale) +1
– cicli regolari +1

Difetti:

-correzioni violente -1
-Segnale piccolo (19% dell’ampiezza onda) -1
-Cicli troppo grandi -1
-trend short sul tf superiore con pin bar orso attivata -1

Totale +1

Da fuzzy logic è un’operazione da non fare (per pattern su tf h4 vogliamo punteggi da + 2 in su), tuttavia ciò non significa che debba essere scartata a priori, si può approfondire l’analisi alla ricerca di ulteriori dati positivi o negativi che diano una conferma al come agire.

Decisioni da prendere:

Valutare il pattern operativo creatosi con molta attenzione prima di piazzare eventuali ordini pending.

Immagine

GBP/USD H4 ()

Cosa sta succedendo:

Il prezzo del cable ha rotto al ribasso la fase di accumulazione (range con res 1.5250 sup 1.5050) confermando la forte predominanza dei venditori che dura ormai da circa 5 mesi. il prezzo, come si vede nell’immagine, ha iniziato la sua fase di ritracciamento che potrebbe compiersi entro domani mattina (pullback sul livello).

Decisioni da prendere:

Aspettare che si sviluppi il pattern operativo e valutarne la bontà. Anche qui cerchiamo di essere il più precisi possibile, confronto tra dati positivi e negativi.

Immagine

AUD/CAD H4 ()

Cosa sta succedendo:

Anche per questo cross un bel trend duraturo costituito da 5 cicli. Il prezzo ha rotto la fascia di resistenza zona 0.9800 e dopo l’ottima extension della precedente onda (o swing dell’onda in considerazione) ha effettuato il pullback testando il livello come supporto. Il setup generato è una multi-inside di 2° livello ed è ben proporzionato, purtroppo, però, coincide con una fase di correzione profonda (90%) e rappresenta un dato negativo da non sottovalutare. Altro da dire sul segnale riguarda le inside che anche se lo rafforzano d’altro canto rappresentano due pin controtrend sul livello (giustificate in parte dal colore del corpo). Apprezzabile la regolarità dei cicli di 23 candele.
Il pattern creatosi presenta buoni pregi (vi invito a verificare da fuzzy logic), però i ritracciamenti così profondi sono veramente un fattore negativo da tenere in considerazione (tenendo conto soprattutto del tf).

Decisioni da prendere:

Valutare con attenzione il pattern operativo e piazzare eventualmente gli ordini pending. Consiglio di dimezzare il rischio nel caso si optasse per la presa di posizione.

Immagine

*****

Cambi e cross da tenere sotto controllo nei prossimi giorni

AUD/USD DAILY ()

Situazione che si sta sviluppando:

L’aussie contro il dollaro ha rotto a ribasso il livello 0.8050 riprendendo la sua marcia ribassista con determinazione. Aspettiamo che inizi la fase di ritracciamento e si formi un buon segnale sul livello evidenziato.

Immagine

Come sicuramente avrete notato ci sono molte altre situazioni daily in via di sviluppo simili a NZDUSD ed AUDUSD (da me proposte nei due articoli), tra cui EURJPY e AUDJPY entrambi short. Prevedo un febbraio ricco di occasioni.
Vi rinnovo le solite raccomandazioni: Disciplina e Money Management.

A domani e buon trading.

Giacomo

Commenti