Servizio analisi del 16 giugno 2016

di 16 giugno 2015

Cambi e cross in trend

Le coppie di valute che sui grafici daily attualmente si trovano in una situazione di trend sono:

  • USD/CAD ()
  • EUR/CHF ()
  • EUR/GBP ()
  • EUR/JPY ()
  • GBP/CHF ()
  • GBP/NZD ()
  • GBP/AUD ()
  • GBP/CAD ()

Oggi giornata ricca di news macroeconomiche su quasi tutte le principali valute dello scacchiere internazionale (NZD, CAD JPY, CHF, GBP, USD), spero che gli amanti della NITRO abbiano approfittato della forte volatilità che queste notizie hanno generato sul mercato durante tutta la giornata, mentre per noi Long Termer i grafici ne escono “sporcati” e poveri di vere buone occasioni, approfittiamone dunque per fare il punto della situazione e capire come muoverci nella prossima settimana.

Cattura2

Quadro delle correlazioni intermarket correlate al rischio

Dal confronto dei principali asset di rischio del mercato possiamo subito notare come il bene rifugio per eccellenza, l’oro, ha registrato un forte apprezzamento nell’ultima settimana di contrattazioni contro la principale materia prima di consumo, il petrolio e contro un equivalente forte calo di performance dei più rappresentativi indici azionari, DAX e S&P, deprezzamento accompagnato da una relativa perdita di forza del dollaro sui mercati asiatici, rappresentati dal confronto USD/JPY, sottolineando cosi come l’avversione al rischio ha fatto da padrona del mercato nel periodo preso in esame.

Nella nostra analisi escludiamo ad oggi il cambio EUR/USD per valutare il rischio correlato con il dollaro sul mercato europeo in quanto non possiamo sicuramente fare affidamento sulle relazioni commerciali e speculative con la zona euro che rimane al momento ancora in balia della tempesta finanziaria/emotiva legata ai timori sull’esito del referendum BREXIT.

Cattura

Fatto il quadro della situazione attuale diamo uno sguardo ai potenziali sviluppi nell’immediato futuro, tutti gli asset esaminati si trovano senza dubbio su importanti livelli tecnici che potrebbero invertire la tendenza di avversione al rischio vista fino ad oggi o a confermarla per un altra settimana ancora, il dollaro contro lo yen si trova su un importante supporto Weekly in zona 103.70 circa, per quello che al momento pesa anche contro l’euro il dollaro approccia un importante livello di supporto dinamico, il DAX e lo S&P sono ormai ad una seduta di distanza rispettivamente da un livello di supporto Daily in zona 9383.60 punti circa per il DAX e un supporto Weekly in area 2042.40 punti circa per lo S&P, ed infine anche il petrolio approccia un livello di supporto dinamico di lungo periodo e l’oro si stacca sempre di una seduta dalla resistenza daily in zona 1322.40 circa, la tenuta o la violazione di tali livelli nei primi giorni della settimana prossima determinera senza ombra di dubbio la tendenza dell’avversione al rischio in atto (se i livelli cedono), o il cambio di direzione verso una settimana di propensione al rischio (se tutti questi livelli tengono), quindi teniamo d’occhio il quadro delle correlazioni intermarket nella giornata di domani e nei primissimi giorni della settimana prossima e regoliamoci di conseguenza per gestire la nostra operatività nel medio periodo, almeno fino al 23 corrente mese, giorno dell’ormai arcinoto referendum britannico!!!

Buone analisi,

SalPer