Servizio analisi del 13 febbraio 2016

di 13 febbraio 2015
Le coppie di valute che sui grafici daily attualmente si trovano in una situazione di trend sono:

  • EUR/GBP ()
  • EUR/JPY ()
  • EUR/AUD ()
  • EUR/CAD ()
  • CHF/JPY ()
  • GBP/JPY ()
  • GBP/USD ()
  • GBP/AUD ()
  • GBP/NZD ()
  • GBP/CHF ()
  • USD/CAD ()
  • AUD/CAD ()
  • AUD/JPY ()
  • AUD/CHF ()
  • NZD/CAD ()
  • CAD/JPY ()
  • CAD/CHF ()

Situazioni da tenere sotto controllo

USOIL H4 ()

Interessante quadro tecnico per il petrolio nel medio termine; infatti, come si può apprezzare dall’immagine, il prezzo, dopo la formazione di un chiaro testa e spalle compresso all’interno di un triangolo, ha confermato le figure dando vita ad una più che discreta onda ribassista. Le ultime ore di contrattazione sono state caratterizzate da prese di profitto e le quotazioni hanno portato (con nostro piacere) a termine gran parte del ritracciamento. Nel domani lavorativo ci aspettiamo che il prezzo del greggio testi la fascia compresa tra 32.50 e 32.90 e si formi un valido setup. Anche se l’ analisi di contesto ci pone di fronte ad una formazione di doppio minimo, lo spazio per cogliere profitto c’è e, inoltre, la conferma del pattern testa e spalle (tra l’altro ben visibile anche su tf daily) pone le basi per una ripresa short. Primo principio di analisi tecnica: (fino a prova contraria aggiungo) HA VALIDITA’ IL TREND IN ATTO.

USD/JPY H4 ()

Il prezzo del cambio ha instaurato un ottimo trend di 60 candlestick caratterizzato da tre cicli ben evidenti. A differenza delle precedenti, l’onda attuale presenta ottime caratteristiche per essere analizzata in favore della Long Term. E’, infatti, ben chiara la fase di ritracciamento rispetto alle onde precedenti che non garantivano la giusta profondità di correzione e tanto meno avevano creato alcun tipo di setup sfruttabile. Come riferimento abbiamo il livello di prezzo 114.25 sul quale vogliamo che si generi un buon segnale. Attendiamo gli sviluppi.

EUR/JPY H4 ()

Altra situazione interessante nel medio termine riguarda l’euro contro yen. Il prezzo del cross, in chiara tendenza short, ha generato una terza onda ribassista ed ora sta correggendo verso la fascia 128.25-128.70. Da contesto possiamo notare un doppio minimo sfavorevole, tuttavia vale il ragionamento fatto per USOIL, lo spazio necessario per prendere profitto c’è e, nel caso si formasse un buon setup a test della fascia menzionata come resistenza, si potrebbe cogliere (quasi) a cuor leggero l’eventuale opportunità. Il tempo ci darà risposta, per adesso attendiamo.

Buone analisi e buon week end,

Giacomo

Commenti