Servizio analisi del 03 Gennaio 2016

di 03 gennaio 2015
Le coppie di valute che sui grafici daily attualmente si trovano in una situazione di trend sono:

  • GBP/USD ()
  • GBP/AUD ()
  • GBP/NZD ()
  • USD/CAD ()
  • AUD/CAD ()
  • NZD/CAD ()
  • CAD/JPY ()

Cambi e cross da tenere sotto controllo

GBP/USD D1 ()

Cosa sta succedendo:

Il Dollaro americano ha chiuso l’anno con una dimostrazione di forza nei confronti della Sterlina, l’ultima candela del 2015 rompe decisamente un supporto di lungo periodo in zona 1.4790 circa, meglio individuabile su un TF Weekly, se la rottura del livello non dovesse rientrare nei primi giorni della settimana possiamo ragionavolmente attenderci che il prezzo si allontani ancora un pochino dal supporto per tornare poi a ritestare il livello come resistenza offrendoci una buona occasione sfruttabile sia con la tecnica LT, qualora si palesasse un valido segnale, che con la tecnica SR in ottica intraday.

GBPUSDDaily_030116

GBP/NZD D1 ()

Cosa sta succedendo:

Situazione del tutto analoga alla precedente anche per questo cross, in questo caso però le quotazioni hanno rotto la fascia di supporto di lungo periodo già dai primi di Dicembre, quindi per una buona configurazione short sarebbe opportuno che iniziasse adesso, o molto a breve, un ritorno dei prezzi verso la fascia di supporto sopra citata per poter sfruttare anche qui l’opportunità sia con la tecnica LT che con la tecnica SR.

GBPNZDDaily_030116

GBP/AUD D1 ()

Cosa sta succedendo:

L’atmosfera per la Sterlina rimane short anche nei confronti del Dollaro Australiano, vediamo come il grafico continua a muoversi all’interno di un canale discesista. Al momento questo contesto non ci offre buoni spunti operativi nell’immediato, almeno fino a che il prezzo non vada a testare nuovamente l’area di resistenza del canale, ma rimane comunque una buona conferma intermarket al sentiment ribassista sulla Sterlina.

GBPAUDDaily_030116

USD/CAD D1 ()

Cosa sta succedendo:

Prosegue senza segnali di incertezza la corsa del Dollaro USA su quello Canadese, dopo il balzo di fine anno, sicuramente influenzato dalle attesissime notizie macroeconomiche sui tassi USA, sembra adesso iniziare una fisiologica fase di ritracciamento delle quotazioni, sul 50% di fibonacci troviamo la confluenza di una buona trenline e di un livello di recente PA (non segnato sul grafico), un buon segnale long, ben fatto e ben proporzionato, vista anche la grande dimensione dei cicli, sarebbe sicuramente da valutare con attenzione.

USDCADDaily_030116

Un buon inizio anno e buon trading!

SalPer