Se non impari il Money Management subito, avrai vita breve nel Forex

di 13 luglio 2011

Quando apri un trade, calcoli i possibili rischi o pensi solo alla grossa vincita che potrebbe portarti? Fino adesso il tuo trading è stato profittevole o stai ancora imprecando contro il mercato che ti ha fatto perdere molti soldi? Ma lo sai che mentre i principianti si concentrano sulle possibili vincite, i trader professionisti calcolano prima quanto possono rischiare di perdere rapportandolo al possibile guadagno?!

Se vuoi avere una lunga vita nel mercato del Forex, devi conoscere ed applicare bene le regole del Money Management.

Concetti basilari del Money Management sono:

  • Regola del 2%
  • Risk/Reward
  • Gestione di un trade

Regola del 2%

Solitamente i professionisti del settore consigliano sempre di non rischiare per ogni operazione, più del 2% della propria equity. Per fare questo, dobbiamo necessariamente impostare un valore di Stop Loss grazie al quale ci sarà possibile calcolare con quanti lotti entrare a mercato. Nel caso di valute, semplicemente dividiamo il “rischio” (ad esempio l’1% dell’equity) per 10 volte la differenza tra il valore dello Stop Loss e quello dell’entry. Devo comunque fare attenzione a non aprire troppe posizioni col 2% di rischio (nel totale non dovrei superare il 6% dell’equity) o che vadano tutte contro una singola valuta.

Risk/Reward

Utilizzare delle strategie forex che ci facciano vincere più volte di quanto perdiamo, è sicuramente importante; ma se alla fine di una serie di trades sono in perdita nonostante siano maggiori quelli profittevoli, queste strategie forex dovrebbero essere riviste. Delle buone strategie forex per definirsi tali, dovrebbero avere almeno un rapporto Risk/Reward (rischio/guadagno) di almeno 1:2; cioè se un trade mi va bene, mi fa vincere almeno il doppio di quello che rischio. In alcuni casi (vicinanza di Supporti/Resistenze importanti, trade contro trend,….) è accettabile anche un Risk/Reward pari a 1:1,5 o 1:1.

Gestione di un trade

Buona cosa quando apro un trade è quella di suddividerlo in 3 posizioni che abbiano lo stesso Stop Loss ma Take Profit diversi. Al raggiungimento dei vari target, sposto lo Stop Loss al livello dell’entry prima ed ai vari target poi. Mi basta quindi raggiungere il primo target perché il mio trade diventi a rischio zero; visto che in caso il mercato ci volgesse contro, la posizione si chiuderebbe a livello dell’entry. E’ possibile anche aprire un’unica posizione e chiuderne una parte man mano che raggiungo i vari target, spostando sempre lo Stopp Loss come descritto prima.

Conclusioni

Mi stupisco nel vedere come ci siano traders, siti e forum specializzati nel forex che non considerino come fattore fondamentale il Money Management. Una corretta gestione del capitale ti permette di avere una curva dell’equity maggiormente in salita e diminuisce la possibilità di un fallimento in tempi brevi. A te la scelta di come operare, ma ricordati che se i migliori traders applicano il Money Management ad ogni operazione, probabilmente sarà bene che lo faccia anche tu.

Commenti