Nonfarm Payroll

di 01 febbraio 2012

Salve signori del forex, in questo articolo voglio mettervi a conoscenza di alcuni fattori che possono deteriorare le nostre operazioni di trading.
Come ben tutti sanno la parte fondamentale per impostare un buon trade è sicuramente una buona lettura del grafico ed individuare quello che si chiama un setup da manuale.

Purtroppo non sempre tutto questo è sinonimo di garanzia di profitto, in alcuni casi subentrano fattori esterni che possono condizionare tutto il nostro operato.
Mi è capitato, e ho imparato la lezione, di imbattermi nei famigerati NONFARM PAYROLL.

La moltitudine dei trader conosce benissimo queste news, ma chi è alle prime armi probabilmente ne ha solo sentito parlare, o chi più sprovveduto non ne conosce nemmeno il significato.

Analizziamo i Nonfarm Payroll.

I NONFARM PAYROLL (salariati del settore non agricolo) è semplicemente una notizia che viene rilasciata il primo venerdì di ogni mese e misura la variazione nel numero di salariati nel corso dell’ultimo mese per tutte le attività non agricole. Il totale dei salariati del settore non agricolo rappresenta circa l’80% dei lavoratori che producono il Prodotto Interno Lordo negli Stati Uniti.

Si tratta del dato singolo più importante contenuto nel rapporto sull’occupazione, che si ritiene offra le migliori indicazioni dell’economia.
Le variazioni mensili e le revisioni delle numero di salariati possono essere alquanto volatili.

Dati superiori al previsto devono essere interpretati come positivi/rialzisti per il dollaro USA (USD), mentre valori inferiori alle attese sono da interpretarsi in senso negativo/ribassista per il dollaro USA.

Questo tipo di notizia o news crea una volatilità esagerata nel mercato, soprattutto se stiamo lavorando con coppie di valute che contengono il Dollaro Statunitense.(Cambi)

Purtroppo, mi è capitato mio malgrado di avere posizioni aperte nel bel mezzo della notizia, con la conseguente espulsione fulminea dal mercato, pur avendo un operazione in profitto sino a qualche minuto prima del rilascio.

Ora vi mostro l’ effetto devastante di questo tipo di news con il grafico sottostante:

Capite benissimo che una posizione piazzata li nel mezzo ha veramente poca speranza di restare nel mercato.

Il mio suggerimento, è quello di evitare di immettere operazioni a mercato, il giorno stesso del rilascio della notizia, questo per quello che concerne la strategia Long Term, soprattutto se impostata su di un time frame H4.

Personalmente, mi è capitato di essere respinto anche su un time frame giornaliero, quindi ad oggi cerco vivamente di evitare di trovarmi nel mezzo della bufera.
Se per qualche motivo, dovreste trovarvi con posizioni in profitto, intorno all’ora del rilascio, il consiglio è quello di incassare i profitti e guardare lo spettacolo belli tranquilli senza stressarsi troppo per il su e giù del grafico.

E’ inteso è solo un opinione, ma mi spiacerebbe che qualcuno di voi, dopo aver letto questo articolo, finisse nella trappola andando a rovinare una trade profittevole, portandosi a casa solo un bel loss, vi assicuro che non è una bella sensazione.

Sia chiaro, non vi sto dicendo che non si può operare con le news, ma semplicemente ci sono altre tecniche per farlo e ci vuole anche un esperienza, ed una freddezza che francamente non mi competono, preferisco partecipare passivamente, ma soprattutto non voglio partecipare con la mia equity.

Quindi attenzione traders il primo venerdì del mese è proprio questa settimana, non fatevi trovare impreparati!!!

Per oggi è tutto, al prossimo articolo.