Il trader, il presuntuoso ed il silente

di 24 Ottobre 2019

Amici trader in questo articolo voglio raccontarvi di uno scambio di idee avuto con alcuni amici che non vedevo da tempo di cui uno (lo chiameremo P.) ricordava del fatto che facessi trading, mentre, l’altro (lo chiameremo F.) non era a conoscenza di ciò. Da qui nacque un interessante confronto.

 

Tre amici al bar…

Venerdì sera ero al bar a bere un aperitivo, quando all’improvviso vengo accostato da due amici che non vedevo da tempo. Dopo i consueti saluti con abbraccio e stretta di mano, tra gli automatici “tu come stai? Io bene e tu? Ecc. ecc.”, si inizia a parlare del più e del meno.

Ad un certo punto P. mi chiede: Giacomo fai ancora trading?

Io: certamente…

Tempo di rispondere che l’amico F. mi interrompe dicendo: caspita tu fai trading? Anche io facevo trading

E aggiunse: ma te che ne puoi capire di trading?! Io e P. siamo laureati in economia! Sicuramente ne sappiamo più di te!

A tal punto incuriosito chiedo ad F.: come mai facevi trading e non lo fai più?

F.: avevo una strategia validissima sull’azionario che mi fruttava 200 euro al giorno, però, poi ho deciso di mollare perché era diventata un’attività a tempo pieno.

A questo punto, nello stupore di una risposta così contraddittoria, ritengo lecito insistere: Come? Avevi creato una strategia che ti fruttava ed hai deciso di mollare perché era diventata un’attività a tempo pieno? Per quanto tempo hai operato?

F.: un solo mese! E prima che me lo chiedi mi sono formato con dei corsi di qualche settimana! Ma piuttosto te che dici di fare trading con che piattaforma operi? Io con Fineco.

Io: opero con la meta trader 4!

F.: e che cosa sarebbe? Tu fai scommesse perché sei una vittima di quelle pubblicità che beccano polli…

P.(dopo un profondo silenzio ricompare): Giacomo effettivamente fineco è la migliore, sei sicuro di quello che fai? Chi è questa MT4.

Io(ridendo): ragazzi in termini semplici fineco fa da intermediario e vi mette a disposizione una piattaforma, che per me con il mio broker è la mt4, per commissionare i vostri ordini di mercato

P. e F. (perplessi): nooo tu ti sbagli…

Arrivati a questo punto chiedo: ritornando a te F. come agivi nella tua strategia? con che size entravi?

F.: size? E che cos’è? Ma che stai dicendo?… Comunque io compravo 1000 euro di azioni e al taglio delle medie mensili uscivo dal mercato con un profitto di 100/ 200 euro!

Con quest’ultima risposta e con qualche altra spiegazione data (e portata via da un leggero venticello, insolito in questo periodo così caldo), ho preferito chiudere definitivamente il discorso lasciandoli nella convinzione che il disinformato fossi io.

 

Questo è solo un riassunto molto stretto dello scambio di idee che c’è stato ed ho preferito riportare i momenti salienti per trasferirvi un chiaro messaggio: il trading è un’attività complessa che richiede la giusta conoscenza oltre a tanto sacrificio ed impegno costante.

La DISCIPLINA, che contempla la conoscenza e il rispetto ferreo delle regole, è fondamentale per la riuscita in questa attività.

I due amici del racconto rappresentano tutto ciò che non bisogna essere e non bisogna fare se si vuole intraprendere l’attività del trader nel modo migliore.

Ci sono altre morali all’interno del racconto e aspetto con ansia che siate voi lettori a riportarmele nei commenti.

 

Un saluto e buon trading!

Giacomo e il team di PFx