Trading Forex: Cose che potresti sapere e non…

di 25 marzo 2016

Non fare gli errori che ti bruciano i soldi sul Conto.
Visita le nostre risorse gratuite prima che sia TROPPO TARDI!!!

La mia mente fantasiosa mi ha suggerito di scrivere un articolo in stile rubrica con lo scopo di andare a mettere in risalto situazioni che a molti “forse” potrebbero essere chiare, mentre ad altri no. Diciamo che per alcuni questo scritto potrebbe essere formativo, per altri lo stesso… 🙂

Ora diamoci dentro con i LO SAI CHE….

Lo sai che… quando piazzi un ordine long, questo viene attivato dal prezzo ask e, siccome noi vediamo il grafico espresso in bid, per molti, soprattutto per chi è nuovo del campo, sembra che il broker abbia “per dirla semplice” imbrogliato. Infatti, vediamo attivare il nostro ordine senza che il prezzo l’abbia toccato, io la chiamo attivazione fantasma. Tranquilli è tutto normale, nessuno sta imbrogliando!

Lo sai che… quando sei short ed il tuo ordine di take profit viene raggiunto dal prezzo, esso non viene attivato se il prezzo non va oltre (scende al di sotto) di una distanza pari allo spread.

Lo sai che… quando apri una posizione a mercato, il broker chiede una certa somma di copertura (margine richiesto) in relazione alla size con cui ti sei esposto. Per esempio, su ogni K di GBPNZD, il broker potrebbe chiedere, a seconda della sua politica interna (differente da intermediario ad intermediario), 30 €;quindi, occhio all’equity di cui si dispone quando ci si espone a mercato (attenzione alla chiamata margine).

Lo sai che… Scegliere un broker perché offre leva 1000:1 è una grande stupidata. In tutta la tua carriera da trader difficilmente arriverai ad una leva superiore 50:1.

Valuta a che punto è la Tua conoscenza del FOREX
facendo il Test di valutazione gratuito.

Lo sai che… La formula per calcolare la leva utilizzata è la seguente: Quantità tradata/ equity. Esempio: apri una posizione di 100k ed hai un equity di 10000€; la leva corrispondente è 10:1.

Lo sai che… Se apri una posizione del 2%, secondo la tua strategia di Money Management, su più rapporti contenenti una stessa valuta (esempio: GBP/USD, GBP/NZD E GBP/JPY) ed in favore (o sfavore) di quella determinata divisa, ti stai esponendo a mercato più del dovuto (esempio: tutte posizioni long o short sui tre rapporti indicati nella prima parentesi. Consegue un rischio totale del 6% legato ad una sola valuta. VERAMENTE TROPPO!).

Lo sai che… Una strategia può risultare vincente anche se garantisce una percentuale di win inferiore al 40%. Tutto dipende dal RR medio che garantisce. Esempio: 4 volte su 10 vado in profitto con un RR pari 2 volte il rischio, mentre, 6 volte su 10 perdo la somma rischiata. Molto semplicemente 4*2=8; 6*1=6; totale=8-6=+2. Viva la statistica. 🙂

Lo sai che… Per adesso non mi viene in mente più niente e, quindi, non mi resta che salutarti e rinnovarti l’appuntamento al mio prossimo articolo. 🙂 🙂 🙂

Spero che quanto scritto vi sia utile e vi auguro buon trading! Ai corsisti PREMIUM ricordo l’appuntamento con i consueti webinar online.

Giacomo Cipriano

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Commenti