Delphic Phenomenon, una strategia semplice per iniziare!

di 05 Dicembre 2019

 

Il Delphic Phenomenon è una strategia operativa presentata dal trader statunitense Scot Lowry e pubblicata nel suo libro “Il trading facile con le medie mobili”, si tratta di una tecnica che utilizza due medie mobili,  uno tra gli strumenti più diffusi in analisi tecnica, in un modo alternativo ai soliti utilizzi, grazie ad una serie di accorgimenti infatti Lowry fa sì che il sistema non incorra nei classici falsi segnali tipici delle strategie basate proprio sulle medie mobili.

L’approccio di Lowry rappresenta una visione innovativa del modo di impiegare le medie mobili per massimizzarne i vantaggi e per poter valutare a colpo d’occhio le opportunità offerte dal mercato. Secondo Lowry, infatti, “se osservate in modo opportuno, le medie mobili sono in grado di mostrare in anticipo cosa avverrà in seguito. In molti casi si comportano come frecce che indicano la direzione in cui il mercato ha intenzione di andare.”

A dispetto della semplicità la tecnica proposta da Lowry è decisamente efficace, per applicarla occorrono solo due medie mobili semplici, una impostata a 18 periodi e l’altra a 40 periodi, vediamo subito quali passaggi dobbiamo seguire per eseguirla correttamente:

  • Il primo step è attendere che la media mobile a 18 periodi incroci al rialzo quella a 40 periodi, questo elemento costituisce soltanto un allerta che ci informa di un potenziale scenario rialzista da seguire in attesa del vero e proprio segnale di acquisto.
  • Il secondo step è attendere che il prezzo torni a scendere al di sotto della media a 18 periodi per la prima volta dopo l’incrocio che abbiamo visto nel primo step, questo ci segnala che il mercato si sta muovendo con un adeguato ritracciamento ed è ormai maturo per cogliere un buon segnale di acquisto, attenzione pero che se il prezzo dovesse scendere ulteriormente ed arrivare al di sotto della media a 40 periodi il pattern è da considerare annullato.
  • Il terzo step costituisce il segnale di acquisto vero e proprio, segnale che scatta non appena il prezzo si riporta al di sopra della media mobile a 18 periodi in chiusura di candela.

Scattato l’acquisto, lo stop-loss iniziale dovrà essere posizionato sotto la media mobile a 40 periodi, e se dopo l’acquisto il mercato si muove verso l’alto è consigliabile utilizzare un trailing stop sotto la media a 18 periodi per seguire il potenziale guadagno.

Come è chiaro l’essenza innovativa del sistema sta nel fatto che questo non è costituito dal classico incrocio fra due medie mobili di differente dominio temporale ma si basa sul fisiologico ritracciamento che i prezzi fanno registrare prima di riprendere la direzione del trend rialzista in partenza, in pratica si entra in acquisto solo in presenza di un chiaro segnale di forza costituito dai prezzi che spingono la media a 18 periodi a superare quella a 40 e che, nonostante il ritracciamento iniziale, sono in grado di confermare il trend riportandosi subito dopo al di sopra della stessa media a 18 periodi, per il setup short vale ovviamente l’inverso.

Concludiamo dicendo che la strategia è nata su grafici daily ma può essere sfruttata con ottimi risultati anche su time frame intraday, il consiglio migliore per chi volesse sfruttarla su tempi più veloci è quello di non scendere al di sotto del Timeframe orario per non rimanere “vittima” di movimenti di mercato eccessivamente rumorosi che aumentano le probabilità di incorrere in falsi segnali.

 

Per oggi è tutto, per i corsisti ci aggiorniamo all’interno dei consueti webinar, sul forum e su tutti gli altri canali riservati agli studenti del Nostro percorso formativo.

Buon trading e buono studio,

SalPer