Analisi tecnica settimanale EUR JPY 14 novembre 2011

di 14 novembre 2011

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Il clima europeo, e non solo, è sempre legato all’attualità politica dei due paesi attualmente nel mirino degli investitori, Grecia in primis, ma anche Italia con gli ultimi eventi. Molto lontano da noi, il Giappone sembra appena uscito dalla recessione nonostante la forza della sua moneta. Il PIL giapponese è certamente legato molto agli eventi mondiali essendo paese fortemente legato alle esportazioni, per questo potrebbe risentire molto degli eventi europei.

Grafico giornaliero: da 11/04/2011 il prezzo era “precipitato” di 2250 pip in sei mesi. Dal 4 ottobre sembrava aver invertito, anche per l’intervento della banca giapponese, preoccupata per l’eccessiva forza della sua moneta. A conferma di ciò il rimbalzo sul valore poco sotto 105,00, come se fosse un valore scelto. Il 31 ottobre abbiamo avuto un movimento molto grande di 450 pip, con la formazione di un’enorme pinbar. L’ADX non sembra supportare la salita e lo stocastico ha appena incrociato poco sopra 20.

Conclusioni: la coppia sembra in lotta tra la crisi dell’euro e le esigenze della banca giapponese di non avere una moneta troppo forte che raffreddi le esportazioni. Il valore poco sotto 105,00 può rappresentare “l’ostacolo” da passare per una visione ribassista, al contrario per vedere una “vittoria” della banca giapponese contro l’incertezza europea bisognerà aspettare la rottura del massimo della pin del 31/10.

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Scenario ribassista: i fattori a favore delle scenario rialzista sono legati soprattutto alla determinazione della banca centrale giapponese. Al momento il movimento è incerto e laterale. se riuscisse a rompere il livello 104,70 dove è rimbalzato già tre volte, allora andremmo a cercare entrate short. Il minimo di sempre a 90,0 sembra ancora molto lontano, ma visto il clima dalle due parti del mondo, non improponibile.

Nel frattempo un target più raggiungibile, nel medio periodo, può essere la rottura del valore 100,00 che avrebbe anche un fattore psicologico per il raggiungimento di altri minimi, come 96,00, che ha fatto sia da supporto, sia da resistenza nelle vicinanze del minimo di sempre (anno 2000)

Scenario rialzista: si potrebbe avere se il clima europeo migliorasse a breve e la banca giapponese continuasse a supportare un calo della sua moneta, per questo scenario però aspetterei la rottura del massimo a 111,55 e notizie più certe.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente