Analisi tecnica settimanale AUD USD 8 ottobre 2011

di 10 ottobre 2011

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Le analisi che facciamo ogni settimana, tentano di esorcizzare la drammatica situazione finanziaria, immaginando, per quanto paradossale, la sua inesistenza. Nell’analisi tecnica si dice che il prezzo abbia già assorbito l’andamento dell’economia dei vari paesi, ma difficilmente posso immaginare cosa possa succedere alle valute in caso di crollo del sistema euro. Noi continueremo le analisi (anche dell’Euro), sperando che questo scenario non succeda,….. per il forex sicuramente, ma prima di tutto per il nostro futuro.

Grafico settimanale: Il grafico di lungo periodo dellAUD/USD ci presenta una situazione di tipica price action, dove il minimo appena toccato con la pinbar dell’ultima settimana è stato massimo a metà di novembre 2009 e aprile 2010, oltre ad essere stato toccato altre volte in passato ed essere il valore “tondo” 0.9400. L’ADX sembra sostenere l’andamento ribassista essendo rivolto verso l’alto e in fase crescente, lo stocastico ha appena incrociato in zona ipervenduto. Da notare anche la possibile chiusura della seconda onda, onde comunque di lunghissimo periodo.

Grafice giornaliero: più in dettaglio il grafico giornaliero ci presenta un andamento ribassista da almeno un mese. L’ADX sembra precipitare anche se è ancora sopra 30, lo stocastico sembra ancora salire, pur essendo quasi al valore 80.

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Conclusioni: ci troviamo con due scenari contrapposti tra il settimanale e il giornaliero. L’ultima pinbar settimanale è di circa 480 pip. I discreti risultati dell’occupazione statunitense potrebbero permettere la rottura della resistenza di price action a 0,9400, da notare però anche il valore tondo che spesso fa da rafforzativo psicologico.

Scenario ribassista: la situazione non sembra definita in generale, ma lo spazio con tecniche di breve medio periodo al ribasso sono ancora possibili, ma molta attenzione al minimo della scorsa settimana. Se poi riuscisse a rompere 0.9400 si rafforzerebbe moltissimo lo scenario in questione e i target possibili sarebbero a 0.8850 dove c’è una buona resistenza e a 0.8000 vicino al minimo di più di un anno fa, ma ben 1300 pip più in basso.

Scenario rialzista: se la resistenza “tiene” si aprirebbe un’altra situazione rialzista. Aspetterei la rottura del valore 1.0000, per puntare al massimo di sempre, cioè a 1.1080, con target minori a 1.0200 dove c’è una buona resistenza ed a 1.0750 massimo della discesa precedente.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente

Commenti