Analisi tecnica settimanale AUD CHF 17 gennaio 2012

di 18 gennaio 2012

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

La situazione economica europea ha la peculiarità di presentare ogni giorno situazioni fortemente contrastanti. Da una parte il downgrade di molti paesi europei da parte di S&P e il forte richiamo delle BCE di un peggioramento della situazione, dall’altro nell’ultimo mese abbiamo avuto un sensibile abbassamento del rendimento dei vari titoli di stato degli stessi paesi, con domande spesso di 3 volte l’offerta. La moneta sta ora subendo le conseguenze di tutto ciò e scende rispetto a tutte le altre, con formazione di forti trend ribassisti. Anche NZD e AUD si rinforzano insieme allo JPY. Per tecniche di lungo periodo, questo è sicuramente un momento interessante.

Grafico giornaliero: analizzando la coppia AUD CHF è evidente la salita del prezzo dall’inizio di ottobre. Ha fatto 1200 pip in due mesi e mezzo, cioè 480 pip al mese. La salita è andata a “sbattere” proprio sul valore 0.9900, che però non è il massimo di sempre. lontano 850 pip. L’ADX sembra essersi appiattito, ma molto in alto, quasi a 50. Lo stocastico rimane poco sotto 80 in leggera discesa.

Conclusioni: Al momento il prezzo potrebbe aver raggiunto un punto particolare che è stato sensibile, più volte,  molto tempo fa (la più vicina il 01/11/2010). La salita non è affatto regolare. Per valutare una eventuale entrata, aspetterei la rottura o il rimbalzo sul valore 0.9900.

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Senario rialzista : l’ADX resta ancora molto alto, se il prezzo sfondasse con decisione 0.9900 potremo cercare entrate long. In questo caso un primo target non molto lontano sarebbe ad una resistenza a 1.01426, per poi puntare al massimo di sempre a 1.08250.

Senario ribassista: se al contraio il valore 0.9900 regge “l’urto”, il prezzo potrebbe scendere. In questo scenario si potrebbe avere un “semplice” ritracciamento (comunque cavalcabile, con tecniche di medio/breve periodo) o una vera inversione al superamento di 0.9300. Nel caso fosse un ritracciamento, potremmo puntare al primo target intorno a 0.9560 e poi a 0.9300, dove avremmo la conferma dellìinversione. Altri target sotto sono 0.9070, 0.8870 (molto lontano).

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente