Analisi settimanale GBP JPY 15 agosto 2011

di 15 agosto 2011

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Il momento è tutt’altro che semplice, gli scossoni in tutti i mercati sono giornalieri. Questo momento,  nel forex,  è probabilmente più adatto a tecniche aggressive. Le tecniche di medio-lungo termine risentono pesantemente di fattori emotivi ed improvvisi. Non le notizie, che possono essere assorbite, quanto l’emotività diffusa, come la ricerca di beni rifugio nei momenti di fortissima volatilità generale. L’altra settimana avevamo infatti notato il forte rafforzamento da lungo termine, del franco svizzero nei confronti di tutte le altre monete. Fino alla fine di luglio questo movimento è stato abbastanza regolare (molto nel caso di USD/CHF), in agosto in concomitanza con gli “eventi” di attacco ai debiti sovrani, il rafforzamento è accelerato moltissimo, fino a costringere la banca centrale svizzera ad intervenire pesantemente sul mercato valutario. Ricordiamo che se una moneta si rafforza perché la propria economia migliora, è una cosa, se per contro i movimenti sono “solo”  dovuti a ricerca di sicurezza, i contraccolpi all’economia locale possono essere pesanti, cioè l’esportazione diventa sempre più difficile.

L’economia giapponese è in recessione tecnica, per aver un PIL negativo per il terzo trimestre consecutivo, ma da segni di ripresa  e tanto basta per un apprezzamento della sua moneta. GBP/JPY ha una configurazione interessante.

Grafico giornaliero: Il grafico giornaliero denota la lunga “marcia” di recupero dopo il crollo Tsunami. L’ADX risulta un po’ fiacco e tentenna intorno a trenta, lo stocastico punta decisamente verso l’alto. Si nota inoltre una buona regolarità ciclica nonostante la maxi candela di 440 pip, del 4 agosto. La candela in questione ha anche toccato, in evidente price action, il valore  130.82, che aveva già testato un mese prima.

Conclusioni: il prezzo è decisamente decrescente sul medio-lungo termine, anche se attualmente sta ritracciando verso l’alto.

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Scenario ribassista: il prezzo potrebbe ritracciare di circa il 61,8% fino ad un’altra configurazione di price action intorno a 128.25 e ricominciare a scendere. In questo caso, un buon target, sarebbe l’estensione del 161,8% di Fibonacci, che si trova vicinissimo al minimo storico del gennaio 2009. Altro buon target intermedio al precedente, potrebbe essere 122.40, cioè il minimo avuto per l’intervento della banca centrale nei giorni post terremoto.

Scenario rialzista: per uno scenario rialzista, con tecniche di medio lungo termine, aspetterei almeno l’eventuale rottura a 128 , ma con tecniche più veloci forse i 300 pip sono sufficienti per cercare profitto anche long.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente