Analisi Mercato Forex 15 aprile 2013

di 14 aprile 2013

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Non fare gli errori che ti bruciano i soldi sul Conto.
Visita le nostre risorse gratuite prima che sia TROPPO TARDI!!!

Il Giappone da il via ad uno degli esperimenti finanziari più importanti mai provati nel tentativo di uscire dalla crisi che attanaglia il paese da circa un ventennio. L’obbiettivo della Boj è quello di raddoppiare la base monetaria nel arco di due anni, tentando così di ravvivare l’economia e rallentare la deflazione a vantaggio dell’inflazione. Lo scopo è quelli di ridurre l’ammontare dei debiti pubblici e privati all’origine dell’attuale situazione finanziata giapponese. L’effetto immediato sarebbe viceversa quello di inondare i mercati finanziari internazionali di investimenti giapponesi a causa dello scarso rendimento interno portato da un tasso di interesse ridotto ai minimi termini.

I lavori saranno invece seguiti con molto interesse dai paesi occidentali e dalla Fed, considerati come un banco di prova per una via di uscita dalla crisi. Intanto l’afflusso di questi capitali, che va ad aggiungersi a quello stampato costantemente da FED e banche centrali europee, spingerà ancora più su i mercati azionari che già si trovano sui massimi storici, scorrellando ancora di più l’andamento dell’economia reale con quello della finanza.

La manovra, per come dichiarata da Tokyo, assume delle proporzioni mai raggiunte precedentemente: la Boj punta a stampare ogni mese liquidità pari all’1% del Pil, portando nel giro di due anni la base monetaria dall’attuale 29% fino al 55%. Per rendersi conto dell’entità della mossa finanziaria basti pensare che per Stati Uniti ed Europa la percentuale non raggiunte il 20%.
Successo o no dell’operazione estrema tentata da Tokyo le ripercussioni si risentiranno in tutto il mondo finanziario, in attesa di scoprire se avranno esito positivo.

Per noi traders del mercato valutario l’importante è che, a meno di sorprese, i trend ribassisti dello Yen potrebbero durare ancora per molto.
Passiamo adesso all’analisi di mercato settimanale per organizzare i lavori della settimana entrante.

EURUSD

Compratori, finalmente, per la moneta unica. Quasi uno scatto di orgoglio a portare l’Euro sul finire di settimana in quota 1.31 contro il biglietto verde. Difficile per la Long Term trovare uno spunto operativo nei giorni seguenti ma la situazione potrebbe migliorare a breve. La rottura forte della resistenza potrebbe lasciare spazio ad acquisti per arrivare in zona 1.3250 almeno, con la possibilità di sfruttare il grafico a 4 ore, più ciclico e consono ai canoni della tecnica.

 

GBPUSD

Ben impostato a rialzo sui grafici daily e a 4 ore ma il weekly pone la propria sentenza. Il livello attuale su cui si trova il cable rappresenta una resistenza storica molto importante che per ora impedisce di seguire i trend rialzisti dei grafici minori. La resistenza sta lavorando infatti come nuovo supporto e trovasi in acquisto prima che il prezzo ne confermi un’eventuale rottura sarebbe troppo rischioso. L’operatività più conservativa rimane quella di attendere la conferma del trend rialzista.

 

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Valuta a che punto è la Tua conoscenza del FOREX
facendo il Test di valutazione gratuito.

USDCAD

Setup discreto per USDCAD. Il ritracciamento lungo e costante porta il prezzo a testare 1.0100 con precisione prima di formare una binaria rialzista, segnale conosciuto dai nostri iscritti al corso Forex del Premium. Non è uno dei segnali più classici della tecnica Long Term ma il trade contiene una serie di lati positivi non trascurabili. La precisione del segnale di ingresso, il livello tondo in coincidenza con i massimi precedenti, la direzione del prezzo tendenzialmente rialzista. La rottura a rialzo del segnale potrebbe spingere il prezzo nei pressi di 1.0220.

 

EURGBP

Ottimo andamento preso dal cross tra Euro e Sterlina. Le due onde rialziste che formano anche un segnale 1-2-3 di inversione, assumono una buona tendenza rialzista. La terza onda rialzista potrebbe offrire possibilità Long per la coppia se dovesse confermare il trend. Potrebbero essere necessari anche alcuni giorni prima di poter entrare a mercato ma rimane una buona situazione da tenere monitorata.

 

EURYEN

Come visto all’inizio dell’articolo lo YEN sembra destinato ad un lungo deprezzamento che potrebbe portare, a lungo termine, il cross in quota 140. Da analisi tecnica abbiamo lo studio dei livelli e una Flag confermata che confermano come target il livello figura. In assenza di elasticità sui grafici daily e a 4 ore sarà difficile operare ma saranno molto efficaci operazioni in intraday. Se dovesse tornare invece un po di ritmo con trend più dinamici e regolari riprenderemo in esame la possibilità si schierarci in vendita di Yen.

 

Per questa settimana è tutto, ci sentiamo questa sera per le lezioni Live del corso Premium. A tutti i lettori invece un augurio di un buon trading e una buona settimana. Alla prossima.

Lucas

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente