Analisi Forex del 28 Aprile 2019

di 28 Aprile 2019

Nella giornata di venerdì l’euro riprende quota sul dollaro, dopo il dato su Pil, ponendo cosi le basi per la partenza di un atteso movimento di correzione successivo al breakout del livello tecnico  in area 1.12113 circa, si attende adesso un retest di tale livello come resistenza per rendere definitiva la ripartenza del trend short.

Trend di lungo su cui pesa sicuramente tanto anche la questione delle sanzioni Usa sul petrolio Iraniano, il mercato sconta immediatamente le ultime affermazioni del presidente americano, Donadl Trump, che ha dichiarato alla stampa:

«I prezzi della benzina stanno scendendo. Ho chiamato l’Opec. Ho detto: ‘Dovete farli calare. Dovete farli calare’. E i prezzi sono scesi!»

Non è chiaro quando Trump abbia contattato l’organizzazione dei Paesi produttori e non è nemmeno chiaro se abbia contattato il segretariato dell’Opec o se invece abbia sentito solo alcuni dei rappresentanti degli stati membri, quelli direttamente alleati degli Usa, l’unica cosa certa è che Washington ha comunicato che non rinnoverà le esenzioni ai paesi che continueranno ad acquistare il greggio prodotto da Teheran.

Infine teniamo in conto anche che in questo quadro internazionale e con i fondamentali interni dell’economia Usa abbastanza solidi la Fed ha dichiarato di voler rimane cauta nelle sue scelte di politica monetaria annunciando che quest’anno, al netto di eventuali ed imprevedibili incognite, non intende più procedere a ulteriori strette sui tassi d’interesse.

Per questa settimana è tutto, per i corsisti ci aggiorniamo all’interno dei consueti webinar, sul forum e su tutti gli altri canali riservati agli studenti del Nostro percorso formativo.

 

Buon trading e buono studio,

SalPer