Analisi forex del 22 maggio 2016

di 22 maggio 2016

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Non fare gli errori che ti bruciano i soldi sul Conto.
Visita le nostre risorse gratuite prima che sia TROPPO TARDI!!!

Dalle notizie riguardanti la FED sembrano realistiche le probabilità di un rialzo dei tassi nel mese di giugno. Intanto i verbali della FOMC dello scorso mercoledì hanno avuto come effetto la spinta del Dollaro Americano e dunque un ulteriore rafforzamento del biglietto verde.

In sostanza l’ USD si apprezza su tutti i cambi mentre tiene per il momento il Dollaro Neozelandese.

Occhi puntati comunque alla data del prossimo 23 giugno, giorno della Brexit, alla quale difficilmente gli Stati Uniti si scopriranno precedendola con l’ampliamento dei tassi. Probabilmente sarà anche possibile aspettarsi quindi tale manovra solo nel mese estivo di luglio.

Questo probabile slittamento riapre la propensione al rischio degli investitori rassicurati da un lasso temporale più ampio per gestire le loro operazioni anche se la FED ha ribadito l’intenzione positiva di un rialzo.

*** *** ***

Analizziamo adesso qualche scenario interessante per cogliere opportunità di trading con la tecnica Long Term.

ANALISI SETTIMANALE

USD/JPY D1

USDJPY D1

La moneta Giapponese in forze con un marcato trend discesista non ci sta dando segnali marcati ed evidenti di proseguire tale andamento, anche trovandosi momentaneamente attorno al livello chiave di 110.00.

EUR/USD H4

FED

Valuta a che punto è la Tua conoscenza del FOREX
facendo il Test di valutazione gratuito.

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Nel medio periodo occasioni di trading con la tecnica Long Term ci si possono presentare nel cambio con l’ Euro. La moneta unica ha impostato un buon trend e sembra stia ritracciando come descritto anche nel Servizio Analisi.

USD/CHF D1

FED

Superati i vecchi massimi anche nei confronti del Franco Svizzero che riporta il Dollaro Americano ai livelli di circa due mesi fa. Grafico dall’evidente interruzione del trend ribassista dal quale aspettarsi potenziali ritracciamenti.

NZD/USD D1

Dollaro Americano

Come detto in apertura il Kiwi è l’unico strumento che per ora sembra resistere alla forza del USD con il prezzo che stenta a scendere sotto lo 0.6700; la compattezza delle quotazioni potrebbe dare spunti operativi con tecniche anche di breve periodo come la Suprema alla ripresa della direzionalità del prezzo.

USD/CAD H4

FOMC

Sempre seguendo la spinta dei rialzi americani, è possibile analizzare un interessante trend che può potenzialmente offrire occasioni Long Term. Come i corsisti Premium sanno, al momento non ci resta che attendere il ritracciamento, probabile ora che si è generata la figura tecnica del doppio massimo; dunque attendere il ritest del supporto.

Per il blog è tutto per oggi, l’appuntamento con i lettori negli articoli di informazione e con i corsisti PREMIUM ai prossimi WEBINAR live.

Alessandro Vitali

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente