Analisi Forex del 21 Gennaio 2018

di 21 gennaio 2018

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

I vertici della BCE cominciano ad essere preoccupati dalla bassa inflazione prodotta dal forte apprezzamento dell’Euro rispetto al Dollaro USA, un ulteriore sviluppo di questa tendenza rappresenta senza dubbio una potenziale fonte di incertezza e richiede un monitoraggio attento da parte della Banca Centrale Europea, sopratutto per gli effetti che un ulteriore crescita può avere sui prezzi di importazione di beni e materie prime.

Nel frattempo però la corsa al ribasso della valuta statunitense sembra essersi momentaneamente arrestata ma la tendenza di fondo che prospetta un’ulteriore indebolimento rimane ancora visibile sui principali indici USA e porta i maggiori investitori a ritenere che questa condizione di debolezza potrebbe proseguire per ancora qualche periodo.

Vediamo adesso alcune prospettive di mercato sfruttabili con la Nostra tecnica Long Term:

EUR/USD D1

Una figura di inversione (broadening) inizia a preoccupare i rialzisti tuttavia è ancora tutto da vedere, sono attese importanti notizie sulle politiche economiche sia dall’area EUR che da quella USA, da un punto di vista puramente tecnico invece rimane molto importante valutare la reazione del prezzo al supporto in zona 1.2095 circa, una tenuta di tale livello aprirebbe le porte ad un’ulteriore accelerazione rialzista dell’euro e rappresenta per noi un buon punto dove prendere posizione con la Nostra tecnica Long Term qualora il grafico ci lasciasse un valido segnale, una rottura invece di tale livello rimanderebbe ogni valutazione al successivo supporto dinamico, la trendline.

GBP/USD D1

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Anche la sterlina affronta la sua prova di forza contro il dollaro usa, violata in accelerazione la resistenza in area 1.3610 circa attendiamo il fisiologico retest che ci porterebbe a confermare la ripresa del trend, valutiamo dunque un buon segnale Long Term sul nuovo supporto per prendere posizione al rialzo.

AUD/CAD D1

Infine teniamo sotto osservazione anche l’australiano contro il canadese, il grafico mostra una buona configurazione per un’inversione del trend, è possibile valutare con chiarezza i primi due cicli di una possibile tendenza al rialzo e dunque si pongono le basi per una corretta operatività Long Term, attendiamo che si completi il movimento di ritracciameno per valutare un buon segnale sulla nascente trendline.

Buone analisi e buon trading,

SalPer.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente