Analisi Forex del 16 ottobre 2016

di 16 ottobre 2016

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Non fare gli errori che ti bruciano i soldi sul Conto.
Visita le nostre risorse gratuite prima che sia TROPPO TARDI!!!

Settimana passata all’insegna del crollo della Sterlina e di ciò che è potuto accadere al riguardo e soprattutto sulle possibili conseguenze.

Sicuramente un fatto importante di cui è doveroso fare una analisi, seppur rapida, al fine di capire come regolare la nostra attività di traders.

Su vari articoli presenti nel web e sui giornali si è parlato di errore da parte di qualche operatore istituzionale che poi ha causato una reazione a catena (fat fingers), complice anche la scarsa liquidità del mercato in quei momenti.

Su altrettante testate informative si è dato più attenzione al fatto che le parole “pesanti” nei confronti della Sterlina da parte del presidente francese Hollande abbiano dato il via a tutto ciò che si è poi verificato.

Altri invece hanno detto che si tratterebbe di una punizione politica da parte dell’Unione Europea nei confronti della Gran Bretagna per aver deciso di abbandonare l’area euro.

Comunque ne siano state le cause del discesone d’oltre Manica, rimane il fatto che la Sterlina è in forte calo in un momento in cui i mercati vedono una ripresa del Dollaro Americano ed una generale propensione al rischio.

In questo quadro dovremmo gestire l’operatività settimanale considerando anche gli appuntamenti con alcuni market mover: BCE di giovedì sul Q.E.; dati inflazione dell’Eurozona di lunedì; inflazione americana di martedì. Quest’ultima particolarmente importante dato l’attuale ruolo della moneta statunitense nel marcato valutario.

Andiamo ora a vedere le migliori situazioni da tenere sott’occhio.

ANALISI DELLA SETTIMANA

EUR/GBP D1

eurgbp

Superato il tetto dello 0,8700 non ci resta che valutare l’eventuale ritracciamento di questo cross. Stando ai ritracciamenti di Fibonacci potremmo ricercare occasioni d’ingresso vicino all’incrocio dei prezzi con la media mobile a 50 periodi (verde in figura) o con il ritest del livello prima citato.

EUR/USD D1

eurusd

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Valuta a che punto è la Tua conoscenza del FOREX
facendo il Test di valutazione gratuito.

Euro/Dollaro sotto l’ 1,1000 che dopo aver rotto la compressione giornaliera sta ora violando anche il triangolo di lungo periodo, tracciato da grafico settimanale. Se dovesse ancora scendere potrebbe arrivare con un primo target in zona 1,0900 e successivamente a quota 1,0850.

GBP/USD H4

gbpusd

Per ora dovremmo attendere di capire se il livello 1,2088 abbia la possibilità di tenere. Se il cambio dovesse continuare a scendere con però una certa volatilità più regolare, potremmo sfruttare la possibilità di price action con tecniche come la Long Term e la Suprema; operando con diversi TF.

NZD/USD H4

nzdusd

La forza attuale del Dollaro ha permesso l’attivazione del segnale pin bar della strategia Long Term. La situazione prevede la possibilità di ingressi short sfruttando il trend ribassista ed il buon livello in area 0,7100.

EUR/NZD H4

eurnzd

Bel trend rialzista in questa coppia di divise in cui l’Euro la fa da padrone. Una ciclicità evidente composta da un elevato numero di candele. Il prezzo sta ora ritracciando apprestandosi a raggiungere la trendline di supporto. Come descritto nel Servizio Analisi saranno necessarie ulteriori valutazioni ed approfondimenti per decidere come operare.

Per questa settimana è tutto. Ricordo ai corsisti Premium i soliti appuntamenti con i WEBINAR LIVE e per approfondimenti il servizio Coaching Forex.

Buon trading,

Alessandro Vitali

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente