Analisi Forex del 16 Luglio 2017

di 16 luglio 2017

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Oggi possiamo vedere come nell’arco della settimana appena trascorsa il dollaro americano ha perso forza contro le principali valute europee, molti dati macroeconomici usciti in questi giorni non hanno certo aiutato la divisa d’oltre oceano.

La cosa più significativa che i grandi investitori stanno sicuramente monitorando adesso è la tenuta o meno del livello tecnico di 1.1500 sull’EUR/USD, un importante test per la coppia più tradata al mondo, che si trova in un ampio trading range da gennaio 2015 circa, la tenuta di tale livello terrebbe le rispettive economie nello stato attuale per ancora lungo tempo, mentre una violazione al rialzo costringerebbe sia la BCE che la FED a nuovi interventi correttivi, aprendo cosi a nuovi scenari economici da entrambe le parti.

Vediamo qualche possibile spunto operativo per sfruttare la debolezza del dollaro USA con la nostra tecnica Long Term:

GBP/USD

Contrariamente a quanto atteso la settimana scorsa la sterlina recupera terreno e sbriciola senza tentennamenti sia la nota figura tecnica, visibile nello screenshot sopra, sia un importante resistenza daily, in area 1.3030 circa, per un’applicazione un pò più aggressiva della tecnica Long Term non ci rimane altro che attendere la formazione di un valido segnale sul retest di detta resistenza, i più conservativi possono invece aspettare lo sviluppo di un secondo ciclo rialzista a conferma della nascita di un nuovo trend.

USD/CAD

Fai il Video Corso GRATUITO con il quale avrai gli
strumenti unici e fondamentali con i quali iniziare la
Tua carriera di Trader Vincente!

Il canadese continua confrontarsi contro il vicino americano a suon di range ristretti, non è certamente questa la condizione ideale per l’applicazione della Long Term, vista però l’esplosione di volatilità possiamo monitorare lo sviluppo del nuovo ciclo che qualora si rivelasse abbastanza ampio potrebbe offrire qualche possibilità sulla continuazione del trend in atto.

AUD/JPY

Da tenere sotto stretta sorveglianza anche l’australiano, che si lascia alle spalle un livello daily molto sentito negli ultimi due anni e che lascia facilmente intendere le proprie intenzioni di proseguire l’attuale trend, per una buona operazione stiamo dunque in attesa di un congruo ritracciamento ed un valido segnale Long Term.

Buone analisi e buon trading,
SalPer.

———————————————————————————————————–

Prova il nostro Corso Forex Start GRATUITO.
Ti senti pronto per iniziare? Diventa subito un TRADER VINCENTE.

———————————————————————————————————–

Non aspettare, i posti sono limitati...
Iscriviti Subito nell'unico percorso che ti segue
finché non sei profittevole.
Trader Vincente