Analisi Forex del 03 Dicembre 2017

di 03 Dicembre 2017

Settimana di debolezza per il dollaro americano che ha perso terreno dopo il rinvio del voto del Senato USA sulla riforma fiscale proposta dal presidente Trump, debolezza che avvantaggia l’Euro, la Sterlina e da respiro alle Asiatiche, ed è proprio la valuta Britannica che maggiormente si avvantaggia di questa debolezza del biglietto verde grazie anche alle aspettative del mercato sul raggiungimento dell’accordo finanziario tra la Gran Bretagna e l’Unione europea sulla Brexit prima del summit UE previsto per la metà di Dicembre, una congiuntura che rafforza il cambio GBP/USD maggiormente rispetto alle altre europee.

Valutiamo alcune situazioni di mercato sfruttabili con la Nostra tecnica Long Term:

AUD/JPY

Il dollaro Australiano viola con decisione il supporto in zona 85,800 circa e si appresta adesso al naturale retest di tale quota, teniamo il grafico sotto osservazione sin dai primissimi giorni della settimana per lo sviluppo di un buon segnale Long Term short intorno a tale area.

NZD/JPY

Situazione analoga a quella vista sull’australiano anche per il correlato NZD/JPY, è necessario comunque saper gestire correttamente il rischio nell’eventuale rilascio di un segnale su entrambi i grafici.

GBP/AUD

Trend rialzista per la Sterlina contro l’Australiano, attendiamo lo sviluppo di un congruo ritracciamento che si concluda entro il minimo relativo precedente per verificare la possibilità di prosecuzione della tendenza attuale e per cercare quindi un segnale Long Term valido per posizionarci al rialzo.

Buone analisi e buon inizio settimana.

SalPer.