Accrescere i profitti con il trailing stop manuale

di 13 ottobre 2016

Non fare gli errori che ti bruciano i soldi sul Conto.
Visita le nostre risorse gratuite prima che sia TROPPO TARDI!!!

Probabilmente avrai sentito parlare dell’espressione tagliare le perdite e far correre i profitti.

Questa è l’essenza di chi vuol guadagnare nel trading online.

Ma cosa significa esattamente e come si attua questo concetto apparentemente semplice?

Ridimensionare le perdite, riducendole, ci pone in una situazione di minore rischio ed in grado di proteggere il nostro operato rafforzando il trading.

Far correre i profitti ovvero lasciare che l’operazione porti quanto più possibile di gain al nostro conto, in combinazione ad operazioni attente, ci permette di accrescere la percentuale di profitto.

Per far correre i profitti possiamo integrare alle tecniche che utilizziamo il concetto di trailing stop. Già in un altro articolo abbiamo definito che cosa sia e di seguito, voglio dirti come ottimizzarlo.

Lo stop manuale

Questo concetto esprime l’idea di camminare seguendo il prezzo, verso la direzione da lui marcata e visibile sul grafico.

E’ indispensabile conoscere i concetti di analisi tecnica ed avere esperienza su tali argomenti come i cicli, il trend, i livelli S/R.

Nella figura che segue siamo entrati a mercato con la Tecnica Long Term e preso del profitto parziale in due punti e poi spostato lo SL in profitto. Abbiamo ancora una posizione a mercato e la gestiremo con lo stop manuale.

crescere-i-profitti

Per fare questo dobbiamo sapere che il mercato si muove a cicli e quindi individuarli graficamente. In questo modo sapremo all’incirca in quale fase del trend siamo ed imposteremo lo stop seguendo uno dei seguenti metodi:

volatilità

ritracciamento

supporti e resistenze

Trailing stop e volatilità

Questo metodo prevede di considerare la volatilità media del grafico analizzato così da muovere lo stop di tanti pip pari a circa il doppio della volatilità.

Il principio è che tenendo l’ordine di chiusura abbastanza lontano dai nuovi minimi segnati dal prezzo (se siamo in trend ribassista altrimenti è l’inverso per trend crescenti) potremmo lasciare che i valori delle valute oscillino un po’ prima di ripartire secondo tendenza.

Valuta a che punto è la Tua conoscenza del FOREX
facendo il Test di valutazione gratuito.

Quando invece si tratterà di vera inversione, allora lo stop sarà raggiunto e avremo chiuso in largo profitto poco distanti dall’ultimo minimo relativo.

profitti-forex

Nella figura che segue un esempio tratto dall’applicazione della tecnica NITrO in cui l’ATR è stato usato sia per pianificare lo Stop Loss che per spostarlo seguendo l’evoluzione del grafico.

Ritracciamenti e trailing stop

Se invece abbiamo la facoltà di lasciare un margine più ampio di oscillazione e siamo intenzionati a cavalcare le onde cicliche di un trend, potremmo applicare questo metodo.

L’idea è che il mercato possa proseguire seguendo la marea ed il nostro compito sarà quello permettere al prezzo di ritracciare fisiologicamente.

Dunque dovremmo valutare quando un ritracciamento è da considerarsi valido e quando, invece, troppo profondo.

Fondamentale visualizzare nel trend ribassista (l’opposto per situazioni long) i minimi e massimi relativi così da piazzare lo stop manuale poco sopra quest’ultimi, ad una percentuale di ritracciamento adeguata.

profitti-forex

I livelli S/R per il trailing stop

La terza metodologia che utilizzerei soprattutto nei Time Frame di più ampio respiro, si basa sui recenti livelli battuti dal prezzo e che possono ostacolare l’avanzamento del trend.
Prendendo in esame una situazione come quella sottostante, avremo modo di verificare se il prezzo sarà stoppato dal livello di resistenza individuato.

profitti-stop-loss

Le candele dovranno dare prova della validità della resistenza chiudendovi al disotto oppure generando una falsa rottura a seguito di uno spike oltre l’area e conseguente chiusura sotto il livello.
Se il prezzo rimbalzerà tornando indietro, sarà premura del trader spostare lo stop manualmente o fino al precedente minimo o ad una distanza data dall’ATR; come spiegato precedentemente.

Potremmo anche chiudere parte di posizione man mano che spostiamo lo stop. Ma qui entriamo nel money management che è argomento di altri articoli.

Come sempre nel trading abbiamo diverse metodologie. Sta al trader trovare quelle a lui più congeniali ed essere diligente nell’applicarle e soprattutto, saper gestire la propria emotività che nel trailing stop manuale è fondamentale.

Un caro saluto ai lettori ed ai corsisti Premium.

Buon trading!!

Alessandro Vitali

Partecipa al Webinar d'approfondimento,
nel quale ti comunicheremo gli strumenti per iniziare
la Tua carriera nel Forex.

Commenti