Il MACD, il primo amico dei traders

by / Friday, 21 June 2013 / Published in blog, Formazione

Il MACD (Moving Average Convergence/Divergence) è un indicatore che gode di grande popolarità tra i traders, ed è sicuramente tra i primi strumenti ad essere plottato sul grafico dai novizi del Forex. La ragione di questa popolarità sta nella semplicità di visualizzazione dei segnali di entrata, che è data come vedremo fra poco dall’ incrocio delle linee.

Aggiungerei che questa popolarità rende il MACD ancora migliore nei suoi rendimenti perché, come sappiamo bene, se uno strumento è “visto” da molti, porterà il prezzo dove i molti vogliono.

Vediamo innanzitutto come si presenta sul grafico e quali sono i suoi elementi:

 

 

Il set di default del MACD è solitamente: media short 12, media long 26, segnale 9.

La linea rossa è la linea vera e propria del MACD, che plotta la differenza tra le due medie. La linea blu è la “linea di segnale“.  L’ istogramma visualizza la media tra la linea del MACD e la signal line.

L’indicatore MACD ci aiuta ad identificare e sfruttare le fasi di ritracciamento nel corso di un trend, che come sappiamo bene sono momenti cruciali per trovare occasioni di entrata.

Prendiamo un esempio di trend long. Il mercato è in fase rialzista, e nel suo percorso si concede una pausa “fisiologica” :

 

 

Evidenziate col rettangolo notiamo nel grafico la zona del ritracciamento, e nella finestra dell’indicatore il comportamento del MACD. Le linee sono sopra il livello zero, a conferma della forza del trend. Ma soprattutto, al termine della fase di ritracciamento la linea rossa del MACD incrocia a rialzo la linea blu del segnale: questo sarà per noi un segnale di entrata:

 

 

Ovviamente in un contesto ribassista vigileremo sulla situazione opposta, prendendo il segnale short quando la linea del MACD incrocia a ribasso la linea del segnale:

 

 

In entrambi i casi, solita raccomandazione: aspettate la chiusura della candela, perché solo in quel momento avrete la certezza dell’avvenuto incrocio.

Per quanto riguarda la gestione della posizione, possiamo piazzare lo stop loss qualche pip sotto il minimo del pullback. Il profitto potremmo gestirlo così: stop a pari e qualcosina in tasca a risk-reward 1:1 (quando cioé i pips guadagnati sono pari ai pips dello stop loss), per poi chiudere metà posizione quando le linee incrociano di nuovo al ribasso:

 

Non sarebbe sbagliato chiudere addirittura tutto, ma visto che siamo in situazione di trend, vale le pena lasciar correre parte del trade, perché magari quello che l’indicatore ci sta segnalando è solo un nuovo pullback, e non una vera e propria inversione di tendenza.

Però: non appena una delle due linee taglia la linea dello zero andando in area opposta, chiudere immediatamente il trade e restare in attesa di altri, buoni consigli dell’amico MACD.

Tenete d’occhio il blog, ci vediamo qui la prossima settimana.

 

Commenta l'articolo

commenti

11 Commenti to “Il MACD, il primo amico dei traders”

  1. Cristiano says : Reply

    Sulla MT4 mi fa vedere solamente la Signal Line e l’Istogramma…. C’è qualche settaggio da impostare oppure è normale?

    • Max Di Brandimarte says : Reply

      Ciao, io non uso la Metatrader ma so che effettivamente il MACD standard fornisce solo istogramma e signal. Ti consiglio di dare un’occhiata agli indicatori che la tua piattaforma mette a disposizione online (nella finestra Navigator, in fondo alla lista dei Custom Indicators trovi un link web da poter consultare). Se risolvi, facci sapere!

      Max

  2. ulisse010 says : Reply

    MACD

    Sulla MT4 mi fa vedere solamente la Signal Line e l’Istogramma…. C’è qualche settaggio da impostare oppure è normale?

  3. alfio says : Reply

    Che indicatore oscillatore fareste lavorare con il macd ?

  4. christian salzone says : Reply

    Questi tipi di entrata con il Macd su che Time Frime funzionano meglio?E visti gli esempi sopra riportati suppongo che questo indicatore funzionerebbe da ausilio all’analisi candelstik,e perchè no anche alla nostra amata Long Term,giusto?Complimenti per l’articolo comunque,a me è stato molto utile,effettivamente il Macd non lo conoscevo bene e non l’ho mai usato per la mia operatività,ma a quanto vedo risulta essere molto interessante,da adesso in poi ci farò un pensierino.Grazie.

    • Max Di Brandimarte says : Reply

      Ciao Christian. Tutti gli indicatori “lavorano” sulle candele, quindi TEORICAMENTE può funzionare anche sul grafico a un minuto. Scrivo TEORICAMENTE in maiuscolo perché poi (opinione mia) il trading affidabile e proficuo a lungo termine si deve basare su timeframes non inferiori all’H4. E “lungo termine” è la traduzione di LONG TERM… Grazie per il tuo commento e stay tuned su Pfx.

  5. VINCENZOBUCCI says : Reply

    Ciao a tutti, anche io con la MT4 oltre all’istogramma ed alla linea rossa non ho anche la linea blu. Cosa bisogna settare?
    Grazie in anticipo per le risposte.
    Vincenzo

    • Max Di Brandimarte says : Reply

      Ciao Vincenzo. Di default la MT4 fornisce solo questo indicatore che, per quanto ne so, non è possibile settare diversamente. Nella Biblioteca della metatrader sono comunque disponibili altri tipi di Macd, che includono entrambe le linee.

  6. christian salzone says : Reply

    Grazie mille per la pronta risposta Max,effettivamente sono d’accordo con te:I grafici dal 4 ore in su danno piu’ garanzie.Però anche sperimentare il trading su grafici con Time Frime inferiori,specialmente con alcune tecniche che si potrebbero teoricamente(parola che hai sottolineato giustamente tu) ben adattare, non sarebbe neanche sbagliato.Grazie ancora a tutti voi di Pfx per la sana formazione che fate. Christian

  7. Carlo Anello says : Reply

    Salve Max, complimenti per l’ottimo articolo, volevo chiederti un chiarimento in merito al timing di entrata . Sulla base dell’ultima figura mostrata tu dici che al primo incrocio possiamo entrare Long, ma questo può essere fatto indipendentemente dal fatto che ci sia un segnale anche sulle candele? (pin bar, binaria, etc) o bisogna aspettare anche questo tipo di indicazione?
    Saluti Carlo.

    • Max Di Brandimarte says : Reply

      Ciao Carlo. L’incrocio dell’indicatore è già di per sé un segnale e fornisce il timing di entrata. Poi, io suggerisco un’entrata in breakout della candela appena chiusa. Grazie per il commento, e continua a seguirci.

      Max

Leave a Reply

TOP
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.